Libri

Spazio Scuola

Attività & news

A sud del confine, a ovest del sole

A sud del confine, a ovest del sole Einaudi Murakami Haruki

Autore: Murakami Haruki
Editore: Einaudi
Collana:
Prezzo: 20,00 €

Data pubblicazione: 19/03/2013
Pagine: 250
EAN: 9788806206239
Genere: Letteratura internazionale

Prenota il libro




Hajime abita coi genitori in un alloggio residenziale di periferia. E figlio unico, cosa che non fa che accrescere il senso di solitudine che prova. Quando conosce Shimamoto, una bambina della sua classe che, oltre a essere zoppa a causa di una poliomelite, come lui non ha fratelli, sente finalmente di condividere qualcosa con qualcuno. I due trascorrono molto tempo insieme: ascoltano i dischi del padre di Shimamoto (Liszt, Nat King Cole e Bing Crosby) e sognano a occhi aperti. Quando si iscrivono a scuole diverse, però, smettono di frequentarsi. Hajime si trasferisce a Tokyo, incontra Yukiko, s'innamora e la sposa. Apre un jazz club. Ha due figlie. Una vita perfetta, si direbbe. Un giorno, all'improvviso, Hajime si presenta al locale di Shimamoto. Benché siano passati venticinque anni, i due ricominciano a chiacchierare come ai vecchi tempi e quando la sua ex compagna di classe è colta da una crisi respiratoria, Hajime si chiede cosa sarebbe stato di lui se lei fosse morta. La risposta è semplice: sarebbe impazzito di dolore. Perché la ama. Un romanzo scritto in punta di penna, delicato e romantico.

Murakami romantico
di Franco Marcoaldi, D la Repubblica delle donne, 30/03/2013

Torna un titolo introvabile dello scrittore giapponese , maestro nell'arte di mettere in parole il capogiro dell'irrealtà.

A sud del confine, a ovest del sole è un romanzo di Murakami introvabile da così tanto tempo, che per molti lettori la sua ricomparsa in libreria finirà per apparire come una vera e propria novità. Nel frattempo, lo scrittore giapponese si è dimostrato capace - nel mondo e in Italia - di attirare schiere infinite di fan, che vedono in lui l'artefice di un piccolo, grande miracolo. Chi, meglio di Murakami, sa restituire sulla pagina quella sorta di capogiro che ci prende quando non sappiamo più distinguere tra sogno, allucinazione e realtà? E narrare con altrettanta forza persuasiva lo strano sentimento che ci porta a considerare la strada non imboccata, la vita non vissuta, come migliore rispetto a quella effettivamente intrapresa? Più giusta, più piena d'amore? Sono i pensieri che albergano nella testa del protagonista, Hajime, che racconta in prima persona la sua storia di figlio unico nato in una famiglia della classe media giapponese negli anni 50. Bambino solitario e insicuro legato a una sola, ma straordinaria amicizia: quella con la coetanea Shimamoto, a sua volta figlia unica e affetta da una lieve zoppìa.

Nel corso dell'adolescenza i destini dei due si separano, mentre Hajime prosegue nel proprio racconto: le inutili sofferenze inflitte a una fidanzatina liceale, l'università, il primo lavoro, un matrimonio sereno, la felice paternità di due deliziose bambine. Ma il passato non passa: Shimamoto, indimenticata anima gemella dell'infanzia, è sempre presente in un angolo della mente e del cuore di Hajime. Finché un giorno quella donna impenetrabile e magnetica ricompare nella sua vita. L'attrazione è irresistibile e l'ordine che l'uomo si era dato con tanta fatica, frana in modo irreversibile, trascinandolo sull'orlo di un abisso mortale. Quello stesso di cui dà conto il titolo del romanzo. Perché se A sud del confine, rimanda all'omonima canzone di Nat King Cole cantata mille volte dai due dodicenni sul divano di casa, "a ovest del sole" allude invece a una misteriosa malattia chiamata isteria siberiana.

Se sei un contadino che vive in quelle lande deserte, dice Shimamoto ad Hajime, può accadere che dopo aver visto l'ennesimo tramonto sul nulla, qualcosa dentro di te si rompa e muoia. Allora "lasci a terra la zappa e cominci a camminare con la mente svuotata da ogni pensiero, a ovest, a ovest del sole. Continui a camminare per giorni, senza mangiare né bere, come un invasato. E un giorno ti accasci al suolo e muori". Mi guarderò dal dirvi come finisce la storia. In compenso vi dico che la principale ragione di forza di questo specialissimo libro sta raccolta in una parola oggi poco di moda: è un romanzo "romantico".Nobel, Murakami favorito. Giovedì l'annuncio
Roma - Conto alla rovescia per l'assegnazione del Nobel per la Letteratura. Lo scrittore giapponese Haruki Murakami guadagna posizioni, è terzo per il sito inglese di scommesse landbrokes. com. mentre il poeta siriano Adonis (Ali Ahmad Sa'id in Al Qassabin) mantiene ancora il suo primato, seguito da Tomas Transtromer, svedese, 80 anni, vincitore dello Struga Poetry Evenings (lo hanno ricevuto anche Pablo Neruda, Eugenio Montale ed Edoardo Sanguineti). Questo giovedì (giorno della settimana tradizionalmente legato all'assegnazione dell'onoreficenza culturale), alle 13, l'Accademia di Stoccolma annuncerà il nome del vincitore ma il toto-Nobel è in pieno fermento.

Murakami è lanciato dagli scommettitori come favorito. Tra gli italiani i primi della lista sono Umberto Eco e Andrea Camilleri, Roberto Saviano è ultimo. Nel tris di nomi indicato dai bookmaker, oltre all'autore giapponese, ci sono il poeta australiano Les Murray e lo scrittore del Rajasthan, Vijaydan Detha. Si scommette anche su Cormac McCarthy, Don DeLillo, Ian McEwan, Peter Nadas, Joyce Carol Oates. In ribasso invece le aspettative per Bob Dylan.

la Repubblica - Cultura



Le opinioni dei lettori



Libreria Interno95
Prolungamento Via Dante, 95 90011 Bagheria (Palermo)
Libreria indipendente al servizio della passione per la lettura...
PIVA. 05730350823
Tel. 091 966575 - 091-6193624
Email. info@libreriainterno95.it

Cookie Policy
Questo sito è un prodotto Software Point